Polaroid – l’evoluzione secondo “The Impossible Project”

Ci eravamo lasciati la settimana scorsa con l’entusiasmante storia di Edwin Land e dalla sua mitica invenzione la fotocamera istantanea per eccellenza la Polaroid.

Come sappiamo la sorte della Polaroid Corporation dopo l’avvento del digitale, non è stata delle più brillanti, ed il pacchetto azionario è passato di mano per varie volte.

Nel 2005 è stata acquistata da Petters Group Worldwide, che è andato di nuovo in bancarotta nel 2008.

Nel 2009 è stata acquistata da una collaborazione tra Hilco Global e Gordon Brothers.

Poi il marchio è stato ceduto in licenza a vari gruppi che hanno messo sul mercato diversi prodotti.

Breve storia di Impossible Project

Ma nel 2010 la svolta, l’acquisto dell’azienda da parte di “The Impossible Project”.

Che nel tempo ha rilasciato prodotti davvero interessanti come la Impossible Instant Camera l-1. (nella foto sotto)

Oltre alle fotocamere riprende anche la produzione di pellicole per SX-70, 600 e Spectra, oltre che per il proprietario formato i-Type

Impossible Instant Camera l-1

71hySJ4WcyL._AC_SL1500_-768x896 Polaroid - l'evoluzione secondo "The Impossible Project"

OneStep2

71EbT-5jNL._AC_SL1500_-1024x628 Polaroid - l'evoluzione secondo "The Impossible Project"

 

 

La One Step 2 utilizza le stesse pellicole i-Type, simili alle 600, già sviluppate per la I-1.

Nel 2017 lancia la One Step 2 una fotocamera con flash integrato, autoscatto e batterie interne agli ioni di litio ricaricabili via USB, a vederla riporta alla mente l’iconica one step di 40 anni fa.

OneStep ed.1977

http-com.ft_.imagepublish.prod_.s3.amazonaws.com-14fda366-1fe0-11e7-b7d3-163f5a7f229c Polaroid - l'evoluzione secondo "The Impossible Project"

L'ultima nata in casa Polaroid

L’ultima nata in casa Polaroid è la OneStep 2 i-Type Camera Stranger Things Edition

Praticamente una versione identica alla OneStep 2 i-Type, ma con un look accattivante ed originale per la serie Netflix Stranger Things, una produzione televisiva mista tra fantascienza e horror. 

66374 Polaroid - l'evoluzione secondo "The Impossible Project"

Specifiche

  • Fotocamera istantanea edizione speciale
  • Messa a fuoco fissa da 0.60cm ad infinito
  • Lunghezza focale: 106mm
  • Flash integrato
  • Auto timer
  • Batteria da 1100mAh capacità 60 giorni
  • Ricaricabile via USB
  • Funziona con pellicole 600 ed i-Type
  • Dimensioni 150x110x95mm
  • Peso 460gr 

Attenzione il grande flash incorporato e sviluppato dal laboratorio nazionale Hawkins, cioè dove la serie viene girata, aiuterà a scattate in ogni condizione di luce e sarà un valido aiuto contro i mostri!

Per l’occasione, sono state ideate anche altre pellicole originali con bordi diversificati.

"Quando la Polaroid rilasciò la macchina fotografica originale OneStep nel 1977, la chiamò "la macchina fotografica più semplice del mondo", segnando l'inizio della fotografia point-and-shoot. Questa generazione moderna prende quel design ed evolve la sua semplicità per darvi una macchina fotografica altrettanto piacevole."
66374 Polaroid - l'evoluzione secondo "The Impossible Project"
The Impossible Project
Team

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *