Gallus – Derby Lux

Bentrovati a tutti gli appassionati di fotografia analogica, o meglio argentica, come direbbe il maestro Bonomo, il mio articolo oggi riguarda la fotocamera Gallus  – Derby Lux o Derlux.

La storia

Cominciamo con lo svelare il paese di nascita e produzione di questo gioiellino, potremmo pensare sia di origine francese ed in parte è vero ma con una storia abbastanza particolare.

Il nome originario di questa fotocamera è Foth Derby, e nacque in Germania.

L’azienda produttrice si disse fosse di origine ebraica, così trovò un accordo per costruire la macchina fotografica in Francia in collaborazione con Gallus

Per così allontanarsi dalla Germania nazista.

Gallus-foth-1 Gallus - Derby Lux

La versione originale della Gallus Foth Derby

Gallus-derblux-3 Gallus - Derby Lux

La fotocamera si presenta “nuda” non ha nessun rivestimento, nessun orpello e nessuna finitura. E’ realizzata interamente in alluminio pressofuso, lucidato e trattato per mantenere a lungo la brillantezza.

Gallus-derblux-6 Gallus - Derby Lux

La fotocamera fu progettata nei primi anni 30, nell’epoca Art decò, anche l’industria delle fotocamere d’epoca ne subì l’influsso, e di conseguenza   si costruirono fotocamere con caratteristiche estetiche particolari.

E’ lecito pensare che l’alluminio pressofuso prese posto delle materie prime classiche, in quanto la guerra ne ridusse la disponibilità.

Gallus-derblux-5 Gallus - Derby Lux

Pubblicità dell'epoca

Gallus-derblux-2 Gallus - Derby Lux

Caratteristiche tecniche

Per quanto riguarda le caratteristiche , la fotocamera ha un otturatore sul piano focale, con tempi di posa da 1/25 a 1/500.

Il formato è abbastanza insolito, 3×4 con pellicola da 127, utilizzata dalla Kodak Brownie.

L’biettivo in origine era un Gallix 3,5 50mm  esiste anche la versione che monta un Boyer Saphir aperto a 2.8.

Nel 1950 la versione “Gallix” costava 14740 franchi, mentre quella con Saphir costava 25255 franchi.

sul retro della fotocamera una scala con la profondità di campo assolutamente stupefacente e dettagliata.

Il mirino è verticale, e il pulsante di scatto è posto nella parte frontale.

La Gallus terminò definitivamente la produzione di fotocamere nel 1952.

 

Una Gallus Derby Lux con l’obiettivo Boyer Saphir 2.8 50mm, è stata venduta su Ebay il 2o Marzo 2015 per un valore considerevole di 1319 Euro.

Le immagini della Gallus Derlux, sono di Mauro Corneo, collezionista e socio di FotoLibera, visita la sua collezione cliccando qui e la sua pagina sul nostro sito cliccando qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *