Autore in evidenza “Giada Calamida”

Ecco una selezione di scatti di Giada Calamida

La Giocoleria

“La giocoleria è l’arte di manipolare con destrezza uno o piĂą oggetti. 

La manipolazione degli oggetti da parte del giocoliere può comprendere lanci ed equilibrismi di tali oggetti sul corpo”, questa è la definizione che si trova sul dizionario. Il realtà la giocoleria è molto di più.

un giocoliere con i suoi trick, giochi, sguardi e parole che agli occhi miopi, di uno spettatore possono suonare ingenue, utopiche, anacronistiche o velleitarie.

Quando però, questo stesso spettatore si imbatte e si immerge nella vitalità vorticosa del metissage circense tale giudizio decade d’incanto Come è possibile che avvenga tutto questo con così poco, qualche oggetto quasi dimenticato, un luogo qualunque, un po’ di colore e un corpo che si muove?

 E’ l’eterno enigma che circonda l’arte circense e che innesca e pervade l’intero suo mondo, prende forma e si modella nelle performances, riversandosi con tutta la sua forza soprattutto nel pubblico, trasmettendo un diffuso senso dell’umano capace di coinvolgere  chiunque, bambino e adulto.

Imbersago è un piccolo paese della Brianza, nel 2007, ha visto nascere un progetto fortemente voluto dai suoi organizzatori e con l’appoggio della giunta comunale,  hanno creduto e voluto realizzare una Convention di giocoleria in  questo piccolo paese  che ben poco ne sapeva di giocoleria. 

Il progetto è stato accolto con entusiasmo dagli abitanti e ora è arrivato alla sua tredicesima edizione con giocolieri che arrivano da tutto il mondo.

La convention, nasce dai giocolieri per i giocolieri è un momento di incontro tra professionisti, appassionati e semplici curiosi del mondo della giocoleria, qui si ha la possibilitĂ  di confrontare le proprie esperienze, imparando nuove cose, affinando le proprie abilitĂ  e tenendosi aggiornati sull’evoluzione della giocoleria ,risulta essere un momento di scambio e formazione per i giocolieri, per scoprire giochi e stili differenti, che variano a secondo del paese di provenienza, è un fantastico momento di festa e aggregazione che permette ai giocolieri di far conoscere il proprio mondo alla popolazione ospitante, un appuntamento annuale per trovarsi, conoscersi ampliare le proprie conoscenze, affinare le proprie abilitĂ  in un contesto di festa, amicizia e libero scambio. 

La giocoleria è forse la disciplina circense più diffusa al mondo. 

Non necessitando di attrezzature complesse o di grandi strutture, essa è praticata non solo dai professionisti ma anche da milioni di amatori in tutte le nazioni.

 Oggi, grazie al successo dell’arte di strada e di fenomeni come il teatro-circo e il circo contemporaneo, la giocoleria è diffusa ovunque. 

Nel medioevo era la figura del giullare e del saltimbanco, nel tempo  è mutata  fino ai giorni nostri nell’artista di circo, mestiere sempre criticato e discriminato, perché non ritenuto un vero lavoro.

Pochi si soffermano a pensare al sacrificio, alla dedizione e allo studio che servono per raggiungere certi risultati, spesso non sono sufficienti

10 anni di allenamento… un giocoliere spesso passa gran parte della sua vita a raccogliere oggetti che butta per terra fino a che non impara a tenerli sospesi per aria, per questo, ci vuole una forte passione e tanta determinazione, per sostenere diverse ore di allenamento tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *